Club degli Editori - Il Circolo

Le nebbie di Avalon ¿ Parte seconda

Le nebbie di Avalon ¿ Parte seconda

AUTORE: M Zimmer-Bradley

PAGINE: 554

CODICE PRODOTTO: 873992

EDIZIONE: HARPERCOLLINS

PREZZO EDITORE: 22.00 €

PREZZO OFFERTA: 1.00 €



L¿epica conclusione di un romanzo che è diventato un classico del fantasy

La leggendaria e famosissima storia di Camelot rivisitata secondo il singolare e inedito punto di vista dell¿antagonista Morgaine.

Morgaine (Morgana), sacerdotessa di Avalon, scoperti i complotti della Dama del Lago, Viviane, fugge a Camelot, presso la corte di re Arthur (Artù), suo fratello, che nel frattempo ha preso in matrimonio la timida Gwenhwyfar (Ginevra). L¿incapacità della sposa di procreare ha però gettato il regno nella più totale disperazione per la mancanza di un erede al trono... La Bradley, ponendo al centro della narrazione tutto l¿universo femminile che, per la prima volta, non ruota attorno ai cavalieri della Tavola Rotonda, ci mostra il fantasmagorico mondo di Camelot sotto una prospettiva diversa da quella a cui siamo sempre stati abituati. Un intrigante e avvincente fantasy che è anche un inno letterario alla vitalità, alla forza e all¿intelligenza delle donne, nonché alla loro limpida fragilità. Marion Zimmer Bradley, autrice di oltre sessanta romanzi e numerose raccolte di racconti tradotti in venti lingue, è diventata famosa nel 1961 con il primo titolo del Ciclo di Darkover, La spada di Aldones, che l¿ha consacrata tra le migliori scrittrici di narrativa fantastica a livello mondiale. Le nebbie di Avalon, che ha vinto il Locus Award come miglior romanzo fantasy, è considerato il suo capolavoro. Si è spenta a Berkeley nel 1999.

«Le donne non sono comprimarie, sono il motore degli eventi, un motore discreto e non percepito da molti uomini che si illudono di essere gli unici protagonisti».
Il Fatto Quotidiano

«Riscoprire i capolavori letterari del passato è cosa universalmente buona e giusta. Ancora di più se dalla narrativa tradizionale ci spostiamo sul fronte del fantasy».
la Repubblica

«Come un sasso lanciato nello specchio d¿acqua della famosa Dama del Lago, questa nuova traduzione integrale è di quelle capaci di scuotere il panorama asettico della materia fantastica. Un ciclo che va alle radici del mito arturiano. Con Morgaine in tutto il suo splendore».
Il Venerdì