Club degli Editori - Il Circolo

In terra d'Africa

In terra d'Africa

AUTORE: Emanuele Ertola

PAGINE: 256

CODICE PRODOTTO: 845255

EDIZIONE: LATERZA

PREZZO EDITORE: 20.00 €

PREZZO OFFERTA: 1.00 €



Quando i migranti eravamo noi

Un accurato saggio racconta vita quotidiana, speranze e miserie degli italiani che si trasferirono in Etiopia.



Quando, il 9 maggio del 1936, Mussolini annunciava la nascita di un Impero, aveva in mente diversi obiettivi: individuare nuovi sbocchi per una spinta migratoria che, a causa delle restrizioni, non poteva più dirigersi in massa verso l´America; evocare un´idea di grandezza che avrebbe rilanciato l´Italia in ambito internazionale; rafforzare il consenso interno. Dalla disastrosa battaglia di Adua, l´Etiopia era stata l´oggetto del desiderio del colonialismo italiano e qui si concentrarono le mire del Duce. Nasceva così il mito del "posto al sole": una terra ricca di opportunità dove gli italiani avrebbero potuto fare fortuna. In 10 milioni raccolsero l´appello, scoprendo sulla propria pelle una realtà ben diversa da quella sbandierata dalla propaganda di regime. In questo saggio Emanuele Ertola offre l´opportunità di approfondire un aspetto poco noto della storia del Novecento, raccontando le esperienze, la quotidianità e i sogni infranti dei coloni nelle terre del Negus.

"Non si può non apprezzare il lavoro di prima mano sugli archivi e le fonti dell´epoca".
Corriere della Sera

Emanuele Ertola, laureato alla Sapienza Università di Roma, ha conseguito il dottorato di ricerca presso l´Università di Firenze. La sua tesi di dottorato ha vinto ex aequo il premio "Ivano Tognarini" nel 2016. Ha lavorato come ricercatore e archivista. Si occupa di storia del colonialismo e della decolonizzazione, con particolare attenzione all´emigrazione italiana nelle colonie e alle sue conseguenze sulla società e la cultura.